Con delibera n. 30 del 14 giugno 2018 il Consiglio comunale ha approvato i criteri generali per la costituzione di un coworking space a Bressanone.

Il coworking  è  un  nuovo stile lavorativo che presuppone la condivisione di un ambiente di lavoro, valorizzando le opportunità offerte dal contatto con persone che svolgono professioni differenti, ed è una risposta innovativa e  funzionale  al  cambiamento  del  mondo  del
lavoro.

Il coworking space consente a giovani imprenditori, liberi professionisti o start-up di svolgere la loro attività in un luogo funzionale e economicamente  sostenibile.

Con la promozione di un coworking spaces il Comune vuole contribuire a mantenere  competitiva la propria economia anche in futuro, e intende incentivare progetti innovativi e start-up di imprese in loco.

Criteri generali

Obiettivo

Il Coworking Space deve puntare a riqualificare economicamente il territorio comunale attraverso la valorizzazione e la connessione con le realtà imprenditoriali locali,  nella  maggiore  prospettiva  della
creazione  di  network  professionali  e imprenditoriali.

Lo   sviluppo,   la competitività e l’innovazione del sistema imprenditoriale devono essere agevolati,
generando sul territorio positive ricadute sociali ed occupazionali.

Destinatari

Il  servizio  di  Coworking  è destinato a tutti coloro che ne facciano richiesta e che appartengono alle seguenti
categorie:

  • Nuove imprese/Start up (ditte individuali, società di persone o di capitali)
  • Soggetti in preincubazione
  • Liberi  professionisti/lavoratori  autonomi con partita iva
  • Imprese già costituite, per la realizzazione di nuove attività innovative

Per  nuove  imprese  si  intendono  ditte individuali o società costituite non precedentemente a 24 mesi dalla data di presentazione della domanda di ammissione al co-working space, per lavoratori autonomi e professionisti si intendono quelli che hanno aperto P.IVA non prima  di  24  mesi  e  per  soggetti  in
preincubazione soggetti in fase di costituzione.

Corrispettivo

La concessione degli spazi avviene a titolo oneroso ed in base alle tariffe da individuare attraverso il bando
con il quale si affida il servizio in gestione a un soggetto esterno.

Locali  e  servizi  disponibili  ai  fruitori

Il soggetto  gestore  dovrà  fornire  le attrezzature  necessarie  per  l’avvio  del progetto, garantendo almeno 10 postazioni minime  di  lavoro. La  realizzazione  delle postazioni  può  avvenire anche  in  modo graduale.  I  servizi  minimi  e  i  servizi  di animazione  dello  spazio  vengono disciplinati  attraverso  il  bando  di
aggiudicazione da disciplinare dalla giunta comunale.

Bando

Con delibera del 4 luglio 2018 la Giunta comunale ha approvato l’avviso pubblico riguardante l'erogazione del servizio di assistenza tecnica e supporto di startuppers e coworker nel comune di Bressanone.

Le domande di partacipazione devono essere trasmesse all'indirzzo PEC servizigenerali.bressanone@legalmail.it entro e non oltre il 01.10.2018.

Documentazione:

Delibera Giunta comunale

Avviso pubblico

Capitolato

Criteri di valutazione

Dichiarazione de minimis

Domanda di partecipazione

Contatto
Cola Marika
Responsabile del servizio
Iscriviti alla newsletter