Calendario culturale 2018/19: Apertura della stagione culturale al Forum Bressanone

Da 14 anni “Forum Cultur“ intreccia un'ampia offerta culturale che va in scena, tra ottobre e giugno sul palco del centro culturale e congressuale Forum Bressanone. Dal 2017 questo ambizioso progetto viene realizzato dal Forum Bressanone in collaborazione con il Comune di Bressanone.

Le iniziative sono proposte ed organizzate da associazioni locali come la Pro Cultura di Bressanone, l'associazione culturale “Brixen Musik”, le bande musicali di Bressanone, Monteponente e Funes, l'Organizzazione per Un mondo Solidale nonché altri operatori culturali altoatesini come il Teatro Stabile di Bolzano, il “Südtiroler Kulturinstitut”, il “Freies Theater Bozen”, la “Komödie Brixen” e “Symphonic Winds”.

Per il sindaco Peter Brunner e l'assessore alla cultura italiana Claudio Del Piero, “Forum Cultur non solo mette insieme offerta culturale in lingua tedesca e in lingua italiana, ma rappresenta anche l'anello di congiunzione tra iniziative divertenti e opere colte ed impegnative. L'iniziativa vuole semplicemente farci venire voglia di cultura”. Che l'obiettivo sia stato raggiunto lo dimostra la grande risonanza che il programma culturale riscuote nei Brissinesi e ben oltre i confini della Valle Isarco.

Gli organizzatori del ciclo di iniziative hanno recentemente presentato presso il municipio di Bressanone, la rassegna di “Forum Cultur“ che festeggerà l'inizio della stagione il prossimo 16 ottobre portando in scena “Il ballo” di Antonio Viganò e Julia Anne Stanzak.

Il Südtiroler Kulturinstitut, che porta a Bressanone da ormai 15 anni spettacoli teatrali, propone cinque spettacoli di famosi teatri di prosa germanici, dando così grande lustro al calendario culturale.

Il Teatro Stabile di Bolzano accende i riflettori sul teatro in lingua italiana proponendo, tra l’altro opere importanti come “Tempo di chet” di Leo Muscato, che andrà in scena in novembre.

L'associazione Kulturverein Brixen Musik organizza anche per questa stagione una serie di concerti classici di grande spessore, primo fra tutti il tradizionale concerto di Capodanno del 5 gennaio. Eseguito dall' “Orchestra Haydn di Bolzano e Trento” sotto la direzione di Erich Polz, che renderanno omaggio alle opere di Franz Lehár, Emerich Kálmán e la Famiglia Strauß.

La “Komödie Brixen” festeggerà il decimo anniversario d'operetta e presenterà in dicembre l'operetta “Der Vogelhändler” di Carl Zeller. Le operette presentate da attori altoatesini attirano da anni un folto pubblico.

Nel periodo carnevalesco è in programma il “Stadtlerlachn” per la regia di Lukas Lobis e Peter Schorn del “Männergesangsverein Brixen 1862”; in questa occasione la città di Bressanone sarà alla ribalta con scene comiche e intermezzi musicali di prestigio.

L'associazione Pro Cultura presenterà due musical nel corso della stagione: il musical “Orfeo all’inferno” di Jacques Offenbach e “Kiss me, Kate“ di Cole Porter.

Le bande musicali di Bressanone, Monteponente e Funes e l’orchestra giovanile Südtirol-Alto Adige “Matteo Goffriller” saranno protagonisti di altrettanti highlights culturali che andranno a riempire il già fitto calendario.  

“Forum Cultur” si chiuderà, dopo aver portato in scena una quarantina di iniziative, a inizio di giugno con le esibizioni di danza del gruppo di danza Dynamic Dance e della sezione danza sportiva SSV Brixen Dance.

 

>> Scarica il programma

Iscriviti alla newsletter