Dal Consiglio comunale del 21 ottobre - Ufficializzata la nomina della nuova Giunta comunale. Il Consiglio approva la sua 4. variazione di bilancio e una convenzione con il comune di Luson

Lo scorso venerdì il neoeletto sindaco Peter Brunner aveva depositato la sua proposta sulla composizione della futura squadra di governo con: Thomas Schraffl, Andreas Jungmann, Monika Leitner, Bettina Kerer, Peter Natter e Alberto Conci. Ieri sera il Consiglio comunale in occasione della sua prima seduta ordinaria, ha approvato la proposta con 18 voti favorevoli, 7 voti contrari e 2 astensioni.

La seduta si è aperta con il discorso del Sindaco che ha ringraziato le frazioni consiliari auspicando in una proficua e costruttiva collaborazione con tutte le forze politiche nei prossimi cinque anni a beneficio della città di Bressanone.

Partner di coalizione rimane il PD: il comitato di coordinamento della SVP ha deciso a favore del Partito Democratico anche in base alla positiva esperienza degli anni scorsi e per il sostanziale convergere su programma e obiettivi.

Squadra di governo: confermati tre assessori uscenti al fianco di tre volti nuovi tra cui anche il vicesindaco
Per quanto riguarda la nuova squadra di governo, i tre assessori uscenti riconfermati mantengono sostanzialmente le loro aree di competenza. Thomas Schraffl (SVP) rimane assessore alla mobilità, polizia locale, servizi tecnici e lavori pubblici. Andreas Jungmann (SVP) mantiene la competenza per urbanistica, edilizia sociale e agevolata, sport e impianti sportivi e sarà il futuro assessore al personale. Monika Leitner (SVP) resta la referente politica in materia di scuola-scuola dell’infanzia e assistenza all’infanzia in lingua tedesca, cultura in lingua tedesca, biblioteca, inclusione-integrazione e pari opportunità.

Bettina Kerer (SVP) e Peter Natter (SVP) sono i nuovi volti in Giunta e assumono in larga parte i settori di competenza dei loro predecessori Paula Bacher e Josef Unterrainer. Alla Kerer vengono affidati: amministrazione, volontariato, associazioni per il tempo libero e famiglia, assistenza, casa di riposo e alloggi assistiti, aree verdi, cantiere e giardineria comunale. A Natter invece vengono affidati: giovani e consiglio giovani, impianti per il tempo libero (parco giochi e campetti da calcio) e sport di tendenza, innovazione e digitalizzazione-telecomunicazioni-comunicazione, Europa, frazioni, ambiente e sostenibilità.

La carica di Vicesindaco è affidata infine ad Alberto Conci (PD) responsabile per i settori: contabilità e finanze, tributi e patrimonio, scuola e cultura in lingua italiana, associazioni in lingua italiana nonché rapporti con le forze dell’ordine.

Presidenza e vicepresidenza del Consiglio comunale nonché ulteriori deleghe
A seguire il Consiglio comunale ha dibattuto sulla nomina alla presidenza e vicepresidenza del Consiglio comunale. In merito al primo punto sono state proposte Renate Prader (PD) e Verena Stenico (AES) dove la Prader con 18 voti ha ottenuto la carica fino al 31 dicembre 2022 – Stenico ha raccolto 7 preferenze mentre 2 Consiglieri si sono astenuti dalla votazione. Alla carica di Vicepresidente del Consiglio comunale è stato proposto Angelo Baffo (Lega) che ha ottenuto 19 voti favorevoli e 2 astensioni – 6 Consiglieri comunali si sono allontanati dall’aula.

Oltre alle nomine istituzionali, come sottolineato dal sindaco Peter Brunner nel suo discorso di apertura, anche in questa legislatura a diversi Consiglieri comunale verranno affidati ambiti e progetti specifici per sostenere e supportare l’azione di governo. Così Paula Bacher continuerà ad occuparsi delle questioni che riguardano anziani e cimitero mentre Ingo Dejaco sarà il referente per il centro per la cultura giovanile Astra. Queste e le altre deleghe saranno ufficializzate dal Sindaco nelle prossime settimane.

Quarta variazione di bilancio e convenzione con il comune di Luson per la gestione congiunta di funzioni e servizi
Con 20 voti favorevoli, 2 voti contrari e 5 astensioni, il Consiglio comunale ha poi approvato la sua quarta variazione di bilancio che pareggia su un importo complessivo di 2.624.100,00 €. Come ultimo punto all’ordine del giorno, l’assemblea ha esaminato la convezione con il Comune di Luson per la gestione congiunta di servizi e funzioni. Viste le sempre maggiori competenze affidate ai comuni e la relativa complessità delle procedure, e che la cooperazione intercomunale permette di ottimizzare i processi organizzativi, i comuni di Luson e Bressanone, hanno deciso di gestire in maniera congiunta i servizi e le funzioni che in materia di tributi e Front office per le pratiche edilizie e paesaggistiche. A tale scopo il Consiglio comunale all’unanimità ha incaricato il sindaco Peter Brunner di firmare la relativa convenzione.

 

Iscriviti alla newsletter