Dal Consiglio comunale del 28 maggio 2020

Ripresi i lavori del Consiglio comunale di Bressanone che si è riunito ieri per la prima volta dopo l’inizio dell’emergenza. 23 i punti all’ordine del giorno tra cui l’approvazione die conti consuntivi dei Corpi dei Vigili del Fuoco Volontari e del Comune di Bressanone

Dopo la lettura di tre interrogazioni presentate dal gruppo degli Ecosociali, il Consiglio comunale ha discusso una mozione presentata dai Freiheitlichen sulla messa a disposizione di aree pubbliche agli esercenti di bar, ristoranti e negozi per estenderne lo spazio di vendita. Alla mozione è seguito un ordine del giorno presentato dal capogruppo SVP Gerold Siller e sottoscritto dai capigruppo di tutti i partiti. In esso si spiega che l’amministrazione comunale già con fine aprile ha reso possibile l’ampliamento delle occupazioni di suolo pubblico per bar e ristoranti e che per il periodo dal 01.05.2020 al 31.10.2020 la tassa di occupazione di suolo pubblico non verrà riscossa previa conversione in legge del DL 34/2020. L’ordine del giorno è stato approvato all’unanimità.

Conti consuntivi dei Vigili del Fuoco Volontari
I conti consuntivi dei nove Corpi dei Vigili del Fuoco Volontari attivi nel territorio di Bressanone sono stati esaminati dall’assemblea e approvati all’unanimità. Il Sindaco Peter Brunner, assieme ai capigruppo di tutti i partiti, ha colto l’occasione per ringraziare vivamente l’impegno dei Vigili del Fuoco Volontari che soprattutto in questo ultimo periodo hanno dato prova di straordinario impegno nel contrasto all’epidemia e nel supporto alla popolazione.

Conto consuntivo dell’amministrazione comunale e assestamento di bilancio
Con 18 voti favorevoli, 3 voti contrari e 1 astensione, il Consiglio comunale ha approvato il conto consuntivo dell’amministrazione comunale. Il quadro generale del rendiconto della gestione chiude con un totale a pareggio di 85.465.405,07 euro. Il risultato per l’anno 2019 è positivo e le entrate superano di 4.340.515,85 euro le spese; l’avanzo di amministrazione si attesta su 7.889.216,02 euro. Le entrate per l’anno 2019 si compongono del 19% da entrate tributarie (10.961.631,84€), 19% da trasferimenti correnti (10.694.364,39€), 12% da entrate extra tributarie (6.674.692,90€) e 50% entrate in conto capitale (28.866.324,77). Sul versante delle spese il 43% è rappresentato da spese correnti (23.680.194,43 €), il 45% da investimenti (24.399.418,71€) e il 12% da interessi e capitale (6.456.821,59€).

A seguire l’assemblea ha approvato con 19 voti favorevoli e 3 voti contrari l’assestamento e la seconda variazione di bilancio dell’anno in corso. Con il provvedimento 205.212,79€ risultanti come avanzo libero vengono inseriti nel bilancio di previsione 2020-2022 per spese in conto capitale e 769.562,98€ come aumento di entrate derivate soprattutto da contributi. La variazione pareggia con uscite per 948.075,77€. In corso di discussione è stato respinto un emendamento presentato dalla lista degli ecosociali.

Ratifica di delibere della Giunta comunale
Il Consiglio comunale ha poi ratificato all’unanimità due variazioni di bilancio approvate in via d’urgenza dalla Giunta comunale lo scorso aprile.  Con la prima, la giunta aveva inserito a bilancio i 118.633,10€ del Dipartimento della Protezione Civile destinati ai buoni spesa per le persone bisognose durante l’emergenza Covid-19. “Attraverso i buoni spesa è stato possibile aiutare quelle cittadine e quei cittadini che si sono trovati in un momento di serie difficoltà” ha spiegato il Sindaco Brunner annunciando che l’amministrazione ha porporato i termini per la richiesta e l’utilizzo dei buoni nei negozi aderenti fino al 30 giugno prossimo.
Con la seconda variazione di bilancio la Giunta aveva disposto il prelievo da un apposito fondo di accantonamento dell’importo relativo all’ultima fattura dei lavori al recupero dell’Oratorio Don Bosco.

Unanime anche il voto alla sospensione delle rate di rimborso dei mutui concessi dalla Cassa Depositi e Prestiti. Si tratta di una misura prevista dal D.L 18/2020 che consente di utilizzare il risparmio ottenuto per finanziare interventi utili a far fronte all’emergenza Covid-19. Allo stesso tempo si è dato parere favorevole all’eventuale sospensione del pagamento della quota capitale di mutui concessi da altri istituti bancari locali e della rata di rimborso al fondo di rotazione provinciale in caso questa possibilità si concretizzasse.

Patrimonio
Diverse le sdmenanializzazione e ascrizioni a bene pubblico approvate nel corso della seduta. Approvata all’unanimità una permuta di terreno a San Andrea tra Comune di Bressanone e controparte privata per regolarizzare l’assetto proprietario di una strada. Il Comune cede 1101 m² e ne ascrive 698. A seguire è stata approvata con lo stesso risultato una permuta a Sarnes dove vengono ceduti e ascritti a bene demaniale 288 m² per spostare un sentiero comunale. Via libera con 20 voti favorevoli e 3 astensioni alla permuta a S. Andrea di 2.415 m²   con relativa controparte di 1.746 m² e diritto di servitù su 188 m² per il Comune di Bressanone per regolarizzare l’accesso proprietario di una strada. Approvata all’unanimità anche la successiva cessione e ascrizione a bene demaniale sempre a S. Andra di 1.019 m² e un’ulteriore permuta per complessivi 31 m². Il Consiglio ha poi approvato con lo stesso esito una sdemanializzazione di 135m² a La Mara in favore della Microtec e l’alienazione di 434 m² ad Albes in favore di una controparte privata. Sempre al fine di regolarizzare l’assetto proprietario stradale, il Consiglio ha dato il via libera all’unanimità alla cessione di 434 m² e ascrizione a bene demaniale di 114m² a San Adrea. Infine è stata autorizzata la vendita della p.f. 275 in P.T. 28/II in C.C. Albes al proprietario confinante.

Altre delibere
All’unanimità il Consiglio comunale ha approvato una modifica al proprio regolamento interno al fine di prevedere il metodo nella votazione elettronica nel proprio ordinamento. A seguire l’assemblea ha dato il via libera con lo stesso esito alla modifica della pianta organica utile ad adeguare alcune qualifiche funzionali alle esigenze dell’amministrazione. Con la modifica vengono inoltre previsti ulteriori 4 posti a tempo pieno aggiuntivi come assistente all’infanzia.
Infine il Consiglio ha approvato all’unanimità la sostituzione di due membri nel Centro operativo comunale di Protezione civile di cui ora fanno parte l’attuale Comandante pro tempore della Polizia Locale Gernot Wieland e il neo eletto Comandante dei Vigili del Fuoco Volontari di Bressanone Robert Burchia.

 

Iscriviti alla newsletter