Insieme per una città senza barriere

Come sensibilizzare la politica e l'opinione pubblica sul tema delle barriere architettoniche? Come rimuovere passo dopo passo le barriere negli spazi pubblici e privati? E’ questa la domanda con cui si confronta da ormai due anni il gruppo di lavoro "persone diversamente abili", istituito su iniziativa dell'assessora comunale Monika Leitner, con il compito di sostenere il Comune di Bressanone nell’attuazione di misure in favore di una città libera da barriere architettoniche. Su proposta del gruppo di lavoro sono già state attuate varie misure, come ad esempio un sistema di orientamento per non vedenti presso il Forum Bressanone o miglioramenti nell'accesso alla sede del distretto sociale in via Roma.

Ora, il gruppo di lavoro ha presentato la sua ultima iniziativa, l'opuscolo "Bressanone per tutti – Insieme per una città senza barriere". Il motto: Tutti i cittadini di Bressanone sono invitati a percorrere le vie della città con occhi aperti e consapevoli agli ostacoli che li circondano dando un riscontro sui luoghi dove è necessario intervenire e dove invece il libero accesso è già garantito in maniera esemplare. L'assessora comunale Monika Leitner ha presentato l'iniziativa insieme ai membri del gruppo di lavoro e a Stefanie Prieth del marketing cittadino, che sostiene la campagna di sensibilizzazione. Oltre agli interventi negli edifici pubblici, l'obiettivo è soprattutto quello di sensibilizzare e coinvolgere anche i proprietari di strutture private, perché una città senza barriere crea qualità della vita e garantisce che tutti possano partecipare alla vita comune senza incontrare ostacoli, ha spiegato l’assessora Leitner. I due membri del gruppo di lavoro Andreas Passler e Maurizio Dallepiatte hanno sottolineato che Bressanone è già sulla buona strada per quanto riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche, mentre Stefanie Prieth ha sottolineato che anche per il marketing cittadino il tema dell'inclusione è di grande rilievo in quanto è auspicabile che tutte le persone che vivono o vengono a Bressanone possano godersi il centro storico senza imbattersi in ostacoli.

Gli opuscoli “Bressanone per tutti”, oltre alle informazioni sul tema delle barriere, contengono una scheda di feedback staccabile per segnalare barriere o esempi di accesso senza barriere in città. Queste possono essere compilate e consegnate presso gli appositi punti di raccolta, ad esempio allo sportello cittadino, presso la sede della cooperativa turistica e nelle aree di ingresso della Banca Popolare, della Cassa di Risparmio e della Cassa Raiffeisen in via Bastioni Maggiori. Il feedback servirà al gruppo di lavoro, al comune e al marketing cittadino come orientamento per nuove idee e misure concrete verso una città senza barriere.

Foto, da sinistra, i rappresentanti del Comune, del gruppo di lavoro, delle banche e del marketing cittadino: Alessandra Scorrano, Maurizio Dallepiatte, Josef Unterrainer, Kassian Thoeny, Ida Psaier, Andreas Passler, Karlheinz Plaseller, Gerold Holzer, Monika Leitner, Stefanie Prieth, Helene Plaikner, Hermann Popodi, Renate Heissl Daporta.

Iscriviti alla newsletter