Solidarietà alimentare – Tornano i buoni spesa

Quasi 119.000 euro destinate alle famiglie brissinesi e spendibili già dalla prossima settimana

118.633,10€: è questa la somma destinata alle famiglie brissinesi per l’acquisto di generi alimentari. Con una seduta straordinaria la Giunta comunale ha approvato i criteri per accedere alle misure urgenti di solidarietà alimentare connesse all’emergenza Covid-19. Si tratta della seconda tranche di aiuti stanziati dal Governo e messi a disposizione dei Comuni per aiutare le famiglie in difficoltà.

“L’obiettivo primario” ha spiegato l’assessora competente Bettina Kerer “è quello di sostenere quelle persone e quelle famiglie che maggiormente stanno subendo gli effetti economici della crisi e rendere le procedure più snelle possibili”. Per far sì che i buoni possano essere utilizzati già a partire dalla prossima settimana e quindi prima di Natale, la Giunta comunale in una seduta straordinaria, ha approvato la procedura semplificata e la modulistica per accedere al servizio.

Le domande si potranno inoltrare a partire da lunedì 21.12.2020: basterà compilare l’autocertificazione attestante i requisiti di accesso e inviarla a gutscheine.buonispesa@bressanone.it.
I cittadini che non dispongono di un accesso internet o che hanno difficoltà a compilare il modulo, possono chiamare il numero 0472/062146 (lun-ven. 09.00-12.00) dove riceveranno l’assistenza necessaria.

Una volta ricevuta la conferma dagli uffici comunali, i buoni spesa potranno essere ritirati presso lo Sportello del Cittadino (lu-gio. 14.30-17.00) e saranno validi fino al 30.04.2021 incluso.
Come per il primo pacchetto di aiuti, la somma erogata potrà essere utilizzata esclusivamente negli esercizi commerciali convenzionati e solo per l'acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità, prodotti farmaceutici e per l’igiene.

“Abbiamo fatto il possibile per poter erogare i buoni ancora prima delle festività natalizie e dare così una boccata d’ossigeno alle famiglie che più ne hanno bisogno in questo momento” il commento del Sindaco Brunner.

Ulteriori informazioni qui

Iscriviti alla newsletter