La solidarietà che non ha confini

23 concittadini del Nordafrica donano 2220 euro ai brissinesi in difficoltà

2.220 euro è la ragguardevole cifra raccolta da un gruppo di concittadini di origini nordafricane e donata al Comune per aiutare i brissinesi in difficoltà a causa dell’emergenza Coravirus.

“Un atto di solidarietà che abbiamo accolto con grande entusiasmo” hanno commentato il sindaco Peter Brunner e l’assessora all’integrazione Monika Leitner. L’assegno è stato consegnato ieri (lunedì 4 maggio) in Piazza Duomo ai responsabili del Comune da Chafai Fatnassi assieme ad alcuni connazionali. In tutto sono 23 i brissinesi provenienti da Algeria, Marocco, Tunisia ed Egitto che hanno partecipato alla colletta avviata su whatsapp.

“Si tratta di una goccia nel mare, ma il mare è fatto di tante gocce. Con questo gesto abbiamo voluto dare un contributo alla nostra bellissima città e aiutare chi ne hanno più bisogno” ha spiegato Fatnassi, non nuovo ad iniziative di integrazione e di solidarietà. “Bressanone è una città dal cuore grande e lo dimostrano le tante iniziative nate in queste settimane di crisi dall’impegno personale di alcuni cittadini o che coinvolgono le nostre associazioni di volontariato con progetti di assistenza, consegna a domicilio, supporto psicologico e tanto altro” così l’assessora Leitner.

Come spiegato dal sindaco Brunner, i 2.220 euro sono stati devoluti al Comune di Bressanone sull’apposito conto corrente intestato presso la Cassa Raiffeisen di Bressanone. Con i fondi raccolti l’amministrazione comunale potrà sostenere progetti di solidarietà come ad esempio i buoni spesa o a copertura di altri servizi essenziali.

Tutti coloro che volessero contribuire alla raccolta fondi del Comune di Bressanone possono farlo attraverso una donazione qui

Nella foto: il sindaco Peter Brunner, l’assessora Monika Leitner, il sig. Chafai Fatnassi con altri benefattori dell’iniziativa

Iscriviti alla newsletter