Dal Consiglio comunale del 30 novembre

Bressanone: dal Consiglio comunale del 30 novembre 2020
Stablum entra in Giunta comunale – Approvato il documento programmatico del Sindaco 2020-2025 


Si è svolta ieri la seconda seduta del neo eletto Consiglio comunale che si è aperta con la surroga e convalida di Ferdinando Stablum alla carica di consigliere. Stablum, primo non eletto tra le fila del PD; subentra al dimissionario Alberto Conci. La proposta è stata approvata con 23 voti favorevoli e 1 astensione. A seguire il Consiglio comunale con 19 voti favorevoli, 6 voti contrari e 2 astensioni, ne ha convalidato l’ingresso in Giunta comunale. La nomina a Vicesindaco e le relative competenze verranno sottoscritte nei prossimi giorni.
Prima di procedere con il documento programmatico, il Consiglio ha discusso e respinto quattro mozioni pervenute rispettivamente dai consiglieri di Südtiroler-Freiheit, Alternativa Ecosociale e Team K. 


Documento programmatico del Sindaco 2020-2025
Con 18 voti favorevoli, 5 voti contrari e 4 astensioni il Consiglio comunale ha approvato il documento programmatico del Sindaco per il quinquennio 2020-2025.
Il sindaco sottolinea soptrattutto l’importanza della stabilità ed affibilità durante questo periodo di crisi.
Articolato in 6 capitoli e 16 ambiti d’intervento - dalle politiche per la famiglia, giovani e anziani, alla sicurezza e trasparenza passando per economia, sport, cultura e mobilità - il testo contiene le linee guida per la definizione della politica comunale e lo sviluppo della città nei prossimi cinque anni. Nel definire gli obiettivi di governo, sono stati presi a parametro il rafforzamento della stabilità e della qualità di vita nonché della coesione sociale preservando l’ambiente e promuovendo uno sviluppo sostenibile, incoraggiando l’economia e nuove opportunità di sviluppo, sostenendo la cultura e uno stile di vita sano. 


Progetto scuola d’infanzia e asilo nido a Rosslauf – bilancio consolidato e variazione di bilancio
Uno dei temi che più sta a cuore all’amministrazione riguarda proprio la famiglia e le misure a sostegno dei loro bisogni. Tra i primi punti amministrativi affrontati dall’adunanza, c’è stata l’approvazione del progetto preliminare per la realizzazione di una scuola dell’infanzia a due sezioni e di un asilo nido in zona Rosslauf. Il progetto per la nuova struttura porta la firma di Feld72 architekten zt srl, Baubüro Ingenieurgemeinschaft, Pfeifer Partners GmbH, Energytech Ingenieure Srl, Soelva Landscape concepts, Archiviva, archacustica snc/ohg stp/fbg e Büro für Geologie und Umwelt - Konrad Messner e avrà un costo stimato di 4.100.318,22 € più un costo di 1.532.010,00 € per l’acquisto del terreno. La proposta è stata approvata con 26 voti favorevoli.

A seguire il consiglio ha approvato con 25 voti favorevoli l’adeguamento nella misura minima prevista del compenso annuo destinato ai revisori dei conti. Si tratta di un adeguamento di legge.

Con 22 voti favorevoli, 2 voti contrari e 2 astensioni l’assemblea ha approvato il bilancio consolidato del Comune di Bressanone per l’anno 2019.
L’obiettivo primario del bilancio consolidato è di ottenere una visione completa delle consistenze patrimoniali e finanziarie di un gruppo di enti e società che fa capo ad un’amministrazione pubblica, incluso il risultato economico. Il bilancio consolidato 2019 del Comune di Bressanone, oltre al proprio bilancio, prende in considerazione anche i bilanci dell’ASM Bressanone spa, della Alto Adige Riscossioni spa, della  Servizi Comunali Valle Isarco scarl, della Teleriscaldamento Varna - Bressanone scarl e dell’ITS srl. Dal bilancio risulta un valore patrimoniale complessivo di circa Euro 359,86 milioni (Euro 359.855.652) ed un utile d’esercizio complessivo di circa Euro 2,7 milioni (Euro 2.697.793).


Con la 5. variazione di bilancio 2020 vengono ridotti gli stanziamenti complessivi del bilancio di previsione 2020 dell’importo di Euro 281.400,00. Ciò è da ricondurre soprattutto allo stralcio di entrate a causa dell’attuale situazione di emergenza. Le minori entrate vengono, in gran parte neutralizzate da contributi statali e provinciali. L’importo rimanente, invece trova la sua copertura mediante prelevamento dal fondo emergenza Covid-19, appositamente istituito a suo tempo mediante la posticipazione delle rate di rimborso di alcuni mutui. È stata approvata con 22 voti favorevoli, 2 voti contrari e 2 astensioni. 

Compravendite e sdemanializzazioni
Il Consiglio si è quindi occupato di una serie di compravendite e sdemanializzazioni. In zona Tiniga-Rosslauf, per poter regolarizzare dei rapporti di proprietà, l’amministrazione acconsente ad alienare 108m² a diversi proprietari confinanti. La proposta è stata approvata con 26 voti favorevoli. Con la stessa maggioranza è seguita l’autorizzazione ad una compravendita ad Albes per complessivi 36m² mentre a San Andrea è stato dato via libera alla permuta di 416m² da cedere ad una parte privata in cambio di complessivi 905m² da ascrivere a bene demaniale. Sempre a S. Andrea, per regolarizzare l’assetto proprietario di una strada, il Consiglio ha autorizzato con 26 voti favorevoli la sdemanializzazione di 145m² e di cedere la superficie della relativa particella. È seguita un’ultima autorizzazione per regolarizzare l’assetto proprietario della strada di Elvas con la permuta di complessivi 22m². La proposta è stata approvata con la stessa maggioranza. 

Altre delibere e nomina di commissioni comunali

Tra i punti all’ordine del giorno anche la modifica del contratto di servizio stipulato nel 2016 dal Comune di Bressanone con la società Alto Adige Riscossioni. A seguito di modifiche intervenute con la legge statale di bilancio 2020, si è infatti reso necessario modificare anche il contratto in essere. Si tratta dunque di un adeguamento di legge che il Consiglio ha approvato all’unanimità.

Unanime il voto, l’assemblea ha discusso e approvato il trasferimento della proprietà della nuova Scuola di Musica in zona Priel alla Provincia Autonoma. È infatti la Provincia ad essere competente per le scuole musicali del territorio pur avendo facoltà di delegare, come in questo caso, la progettazione e la realizzazione dell’opera ai Comuni. 

Con 23 voti favorevoli,1 voto contrario e 2 astensioni è stata approvata la modifica del regolamento cimiteriale e in particolare l’articolo che regola la composizione della relativa Commissione. Ora la presidenza della commissione potrà essere assunta dal sindaco, da un assessore o da un consigliere da lui delegato.

Sempre in tema di commissioni, il Consiglio ha approvato all’unanimità la nomina della signora Borsatto Monica, Gamper Hermann, Chizzali Matthias, Pichler Stephan e Prosch Tobias nella commissione Valanghe per il periodo legislativo 2020-2025. Con lo stesso esito per lo stesso periodo sono stati nominati anche i membri del centro Operativo Comunale di Protezione Civile di cui fanno parte il Sindaco che la presiede, Burchia Robert, Monica Borsatto e Alexander Gruber. Infine è stata nominata con all’unanimità la nuova Commissione Elettorale con membri effettivi Sara Dejakum, Renate Prader e Bova Antonio e membri supplenti Sandra Stablum, Markus Frei e Maurizio Sabbadin. 

Iscriviti alla newsletter