Presidente della Provincia e Giunta comunale in dialogo con i cittadini

Molte le tematiche presentate dal Sindaco e dalla Giunta comunale lo scorso martedí al Forum di Bressanone in occasione dell’assemblea civica con il Presidente della Provincia Autonoma Arno Kompatscher.

L’incontro si è aperto con l’intervento del sindaco Peter Brunner che attraverso un breve filmato ha ripercorso le tappe più importante del suo mandato tra progetti realizzati e obiettivi per il futuro. “E’ il prodotto di molti” ha sottolineato il primo cittadino, che ha voluto ringraziare la Giunta e il Consiglio comunale per l’ottima collaborazione lodando anche il contributo significativo di associazioni, enti e istituzioni. Parole di ringraziamento sono state espresse nel suo discorso introduttivo anche al Presidente della Provincia Autonoma nonché all’assessore provinciale Bessone, al presidente della Comunità comprensoriale e ai rappresentanti di Asm Bressanone e Casa di Riposo presenti alla serata.

Sindaco e assessori hanno quindi illustrato temi e progetti dei rispettivi ambiti di competenza.

Brunner ha illustrato i provvedimenti attuati per favorire la crescita delle imprese locali e assicurare il mercato del lavoro affinché aziende, anche di rilievo internazionale, continuino a puntare sulla Città Vescovile. In questo contesto anche l’istruzione e la formazione giocano un ruolo importante per cui il primo cittadino ha esortato il governo provinciale ad ampliare l’offerta formativa a Bressanone in ambito tecnico. Brunner ha inoltre assicurato la collaborazione del Comune al progetto Innovalley per lo sviluppo della destinazione Bressanone assieme a diversi imprenditori locali.
Ha quindi illustrato alla platea l’attuale stato di progetti come il Giardino Vescovile, le opere di accesso al BBT, l’uscita sud dell’autostrada e le barriere antirumore, il progetto CittàPaeseFiume e le linee dell’alta tensione. Per quanto riguarda il centro storico, Brunner ha illustrato le misure utili a migliorarne l’accessibilità (ad esempio attraverso l’uscita centrale della circonvallazione), l’attuale situazione del commercio al dettaglio sottolineando l’importanza di dislocarvi servizi, e le iniziative legate al marketing cittadino. Grande rilievo è stato dato anche agli sforzi attuati sulla Plose per migliorarne l’attrattività; tra questi: la realizzazione del bacino di raccolta, la creazione di posti letto aggiuntivi ed il risanamento di diversi rifugi. Per quanto riguarda invece ASM Bressanone il Sindaco ha elogiato l’ottima collaborazione con la dirigenza elencando i progetti attualmente in corso: il rifacimento parziale dell’Acquarena, il trasferimento della gestione del nuovo centro per la cultura giovanile Astra così come l’ampliamento della rete di teleriscaldamento nel centro storico e nella frazione di Albes. Brunner ha inoltre informato sull’attuale partecipazione di capitale di ASM Bressanone da parte dei Comuni limitrofi.

La parola è quindi passata all’assessore Andreas Jungmann referente per gli ambiti sport, impianti sportivi, urbanistica, edilizia sociale e agevolata.
Nel suo intervento ha elogiato l’ottima collaborazione tra e con le varie associazioni sportive attive sul territorio ed ha illustrato i progetti che in futuro cambieranno il volto della Città dello Sport. Tra queste la realizzazione della zona sportiva a Monteponente, l’ampliamento della palestra di roccia, lo sviluppo dell’Acquarena e della zona sportiva sud con il risanamento di diverse infrastrutture e la realizzazione di nuovi impianti nonché la nascita di un palazzetto del tennis comprensoriale. Tra gli eventi sportivi di maggior caratura svoltisi a Bressanone quest’anno, ha ricordato i campionati assoluti di atletica leggera e i campionati europei di boulder. Nel 2020 Bressanone ospiterà assieme ad Innsbruck i campionati europei di pallamano U20.
Jungmann ha quindi presentato i dati di successo della Summercard che quest’anno includeva un ricco carnet di offerte culturali e sportive (2019: 8.111 Summercard Gold und 3299 Summercard Silver). A riguardo ha espresso parole di ringraziamento per il Consigliere comunale Gerold Siller che aveva dato vita all’iniziativa e ne segue di anno in anno l’evoluzione.
In ambito urbanistico invece, l’amministrazione è attualmente alle prese con gli adeguamenti necessari in vista dell’entrata in vigore della nuova Legge Urbanistica provinciale. Un’altra grande sfida, così Jungmann, è rappresentata dalla futura destinazione degli ex areali militari Schenoni e Reatto, dove l’amministrazione comunale mira a sviluppare un progetto che soddisfi quante più esigenze possibile. Anche l’assetto dell’areale Priel sarà ridefinito in vista di un ampliamento dell’Acquarena, la realizzazione di un parco cittadino e della Prielarena, dei garage sotterranei, di parco giochi e skaterparc.
Per quanto riguarda invece l’edilizia agevolata, l’amministrazione nell’anno in corso è riuscita ad assegnare 36 unità abitative tra Bressanone e Millan nonché 13 unità nelle frazioni. Nel 2020 si punta a bandire 25 ulteriori unità abitative in città e 10 nelle frazioni. L’istituto per l’edilizia sociale realizzerà a breve 10 unità abitative in Zona Landwirt che vanno ad aggiungersi alle 11 unità destinate al ceto medio in via Roncato.

L’assessora Paula Bacher nel suo intervento ha espresso un sentito ringraziamento ad anziani, associazioni e volontari che contribuiscono notevolmente al benessere della comunità. L’amministrazione comunale si impegna a venire incontro alle loro richieste e necessità, così la Bacher nel garantire il suo sostegno. L’altro ambito molto sentito dall’assessora riguarda la famiglia. Anche qui il comune punta ad ottimizzare le condizioni che favoriscono e sostengono le famiglie che vivono a Bressanone. A tal proposito ha ricordato il successo della Festa della Famiglia, un’iniziativa messa in campo per suo volere e che crescendo negli anni oggi è diventata una giornata dedicata alla Famiglia e allo Sport.

È seguito l’intervento del vicesindaco Claudio Del Piero che ha illustrato alcuni dati del bilancio comunale. L’amministrazione quindi in pareggio con un importo pari a 81.773.213€ . Quasi 60 milioni di euro sono stati investiti in grandi opere come la biblioteca, la scuola di musica e il locale prova della banda musicale, la sede dell’AVS, nonché il risanamento dell’Astra, del Municipio, il cimitero di Albes e la scuola d’infanzia di Elvas.
Particolare soddisfazione è stata espressa per la recente pubblicazione del bando che porterà alla realizzazione di ben 148 garage interrati tra via Tratten e via Fienili attraverso la cosiddetta “Legge Kofler”. Un intervento, ha spiegato il vicesindaco, che tiene conto delle esigenze dei residenti e che oltre a far aumentare il valori degli immobili migliorerà anche la qualità di vita della comunità. È prevista inoltre la realizzazione di ulteriori 44 garage in zona Stufles, via Alta Angelo Custode.
Per quanto attiene alle competenze in materia di cultura italiana, il Comune è riuscito ad insediare nel 2018 il primo comitato per l’educazione permanente in lingua italiana che avrà funzioni consultive per gli organismi già presenti competenti in materia di formazione e cultura.

Molti i progetti realizzati negli ultimi anni nell’ambito dei lavori pubblici. La pazienza richiesta ai cittadini è stata ripagata dagli eccellenti risultati ottenuti, ha commentato l’assessore competente Thomas Schraffl esprimendo il suo ringraziamento. Basti pensare al nuovo Municipio i cui lavori si sono appena conclusi o allo shared space nei Bastioni Minori che ha incontrato la soddisfazione di tutti. L’assessore ha poi informato sull’attuale stato di avanzamento lavori della scuola di musica che dovrebbe essere completata a fine 2020 e della biblioteca la cui consegna è prevista per l’estate del 2021. Un accenno anche ai progetti di risanamento di diversi ponti, la realizzazione di marciapiedi, strade e fermate del bus nonché infrastrutture nelle zone di espansione e artigianali in capo ai lavori pubblici. Per quanto riguarda la realizzazione della funivia, l’amministrazione ha svolto diversi incontri con i cittadini direttamente coinvolti per deporre le loro richieste ai vincitori del concorso di idee. Il progetto sarà ora rivisto e migliorato in tal senso. Riguardo alle tempistiche, ci vorranno ca. nove mesi a partire dall’assegnazione dell’incarico per elaborare il progetto preliminare.
Tre i progetti della Provincia attualmente in corso che riguardano la mobilità: primo fra tutti l’uscita centrale della circonvallazione che entrerà in funzione il prossimo aprile, poi la realizzazione del nuovo centro di mobilità presso l’areale ferroviario nel corso del prossimo anno e in ultimo uno dei progetti più importanti per la mobilità cittadina ovvero la realizzazione della bretella sud. A riguardo la Provincia ha già bandito l’appalto di servizi il cui vincitore dovrebbe essere reso noto entro la fine dell’anno.
L’assessore Schraffl ha quindi illustrato i progressi sul fronte piano urbano della mobilità sostenibile (PUMS). Le prime rilevazioni del traffico si sono svolte in estate e in concomitanza con l’inizio della scuola. I dati ottenuti saranno alla base dell’elaborazione di linee guida sulla visione futura della mobilità cittadina. Nel corso nel 2020 l’amministrazione intende inoltre mettere in funzione un sistema di gestione parcheggi.
Alla fine del suo intervento l’assessore Schraffl ha ringraziato i collaboratori della Polizia Locale che, nonostante le sempre nuove competenze e la vacanza del comandante, portano avanti il servizio. Si continua a lavorare sul potenziamento della videosorveglianza e per il prossimo anno l’obiettivo è di migliorare la regolamentazione sull’accesso al centro storico ed il carico-scarico.

Di ambiente, agricoltura, sentieri, piste ciclabili e progetti leader ha parlato l’assessore Josef Unterrainer. Oltre ai numerosi accessi ai masi e alle rettifiche di confine nelle frazioni, grande importanza è riservata ai rapporti nei circuiti internazionali come l’associazione Città Alpina dell’anno e al progetto comune plastic-free. Anche la partecipazione a due progetti leader (Alpi sarentine e Dolomiti Valle Isarco) ha avuto risvolti positivi per l’agricoltura e la qualità di vita sulla montagna. L’amministrazione comunale, così Unterrainer, continua a puntare sulla mobilità elettrica. A riguardo è prevista la realizzazione di ulteriori stazioni di ricarica e l’acquisto di biciclette elettriche. Altro grande progetto del comune è la sostituzione entro i prossimi sei anni, delle lampadine alogene con corpi led di tutta l’illuminazione pubblica della città e delle maggiori frazioni. Sempre in tema di ambiente, l’assessore ha ricordato che di recente il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità una proposta dell’SVP con cui si richiede all’Agenzia per l’ambiente provinciale di installare una stazione di misurazione fissa per il monitoraggio dei pesticidi a sud della città. L’intento del Comune è quello di effettuare controlli e fare attività di sensibilizzazione.

Per gli ambiti formazione e istruzione, cultura in lingua tedesca e le tematiche attorno al tema “Bressanone inclusiva” è intervenuta l’assessora Monika Leitner.
L’obiettivo dell’amministrazione è assicurare le condizioni affinché i cittadini possano guardare con fiducia al futuro.
In tema di formazione e istruzione, di recente è stato inaugurato il nuovo cortile scolastico di via Dante che offre agli studenti di quattro plessi scolastici possibilità di svago e sport. Presso la scuola media Pacher sarà realizzata una nuova biblioteca mentre ad Elvas nel mese di novembre entrerà in funzione la nuova scuola d’infanzia. Poche settimane fa è stato inaugurato anche l’ampliamento della mensa di via Dante che ora può ospitare fino a 400 studenti. In tema di mense scolastiche, l’amministrazione lavora continuamente al miglioramento del servizio e per questo è stata istituita qualche anno fa una commissione di valutazione composta di genitori e sono state elaborate delle brochure per informare e sensibilizzare i fruitori sull’importanza e sul valore di un pasto sano.
Altro grande tema riguarda la cultura. Le linee guida risultate dal processo culturale avviato dall’assessora Leitner rappresentano in tal senso una pietra miliare. Nel frattempo è stato realizzato il centro per la cultura giovane Astra, per cui l’assessora ha ringraziato il Consigliere comunale delegato Ingo Dejaco, e la Galleria Civica è stata avviata ad un nuovo corso sotto la gestione del Südtiroler Küstlerbund e la direzione, per il prossimo anno, di Karin Peregger.
L’assessora Leitner ha quindi illustratore le iniziative adottate in tema di “Bressanone inclusiva”. Questo ambito ingloba iniziative e progetti utili ad abbattere barriere fisiche e culturali in diversi ambiti. Ad esempio è stata attivata una rete che coinvolge ben 30 istituzioni con il compito di assistere in maniera integrata i nuovi concittadini e integrarli attraverso la promozione del lavoro. È stato inoltre elaborato un sistema di guida per persone diversamente abili che permetterà l’accesso senza barriere ai cataloghi della nuova biblioteca. Di recente è stato inoltre realizzato il primo parco giochi inclusivo della città.

La parola è quindi passata al Presidente Arno Kompatscher che ha applaudito al lavoro e ai risultati ottenuti dal Comune di Bressanone ringraziando l’amministrazione per la buona collaborazione. La qualità di vita che offre la Città Vescovile è di richiamo per tutta la Provincia, così Kompatscher. L’amministrazione provinciale in questo, riconosce ’importanza di progetti come la realizzazione della bretella sud, il futuro degli areali militari, l’uscita autostradale sud per garantire anche in futuro il benessere della comunità.

Al termine dell’intervento, il Presidente Kompatscher e la Giunta comunale hanno dato spazio alle domande del pubblico. Diversi i temi toccati nel corso della discussione: dalle linee dell’alta tensione, alla funivia, dal Giardino Vescovile all’uscita centrale della circonvallazione ma anche citybus, onda stazionaria, imposta municipale immobiliare e sicurezza per i cittadini.

Sindaco e assessori hanno concluso la serata applaudendo al numeroso pubblico e ringraziandolo della partecipazione all’assemblea civica che, così il sindaco, rappresenta un importante momento di scambio tra amministrazione e cittadinanza.
La serata si é conclusa alle ore 23

 

Iscriviti alla newsletter