Una giornata dedicata allo sport

Bressanone premia i suoi atleti di successo in occasione del primo Sport.Day.Bressanone

Quest'anno, la tradizionale premiazione degli atleti di successo del Comune di Bressanone è stata inserita in una cornice del tutto speciale. Su iniziativa dell'assessore allo sport Andreas Jungmann, il Comune ha invitato il mondo sportivo di Bressanone alla prima edizione dello Sport.Day.Bressanone: Un evento che si ispira alla campagna di sensibilizzazione per impianti sportivi puliti lanciata l'anno scorso e che segue l’obiettivo di rendere omaggio al mondo dello sport e porre al centro dell’attenzione i valori dello sport e le persone che quotidianamente se ne fanno ambasciatori.

Ospite d’onore: Sven Hannawald
Ospite d'onore dello Sport Day è stata la leggenda di salto con gli sci Sven Hannawald, che dopo un burnout ha concluso la sua carriera ed è ora attivo come consulente e ambasciatore salute. Nel pomeriggio Hannawald ha raccontato la sua storia a 500 giovani di Bressanone: dalla scalata verso il successo fino al crollo e al successivo ritorno alla vita. L’appello di Hannawald ai giovani: Seguite le vostre passioni, ma non dimenticate mai di ascoltare la vostra voce interiore. In serata, Hannawald ha poi approfondito il tema dello sport pulito e dell’equilibrio come ricetta per il successo in una tavola rotonda con rappresentanti del mondo economico e dello sport. Il dibattito è stato seguito da centinaia di rappresentanti e soci dei club sportivi di Bressanone tra atleti, funzionari, allenatori, familiari e sponsor. La serata è stata sponsorizzata dalle ditte Durst, Alupress e Tyrolean Business Angels, nonché da numerosi altri partner locali.

Premiati 100 atleti di successo
Prima della serata di discussione, i rappresentanti del Comune hanno reso omaggio a circa 100 atleti di Bressanone di tutte le età, che si sono contraddistinti nel corso dell'anno per successi sportivi a livello nazionale e internazionale. Presenti numerose associazioni e discipline sportive: dal nuoto alla pallamano, dall’atletica leggera all’hockey su ghiaccio, dall'arrampicata allo slittino, dal bowling fino al pattinaggio artistico, solo per citarne alcuni. Tra i premiati anche l’ottantaseienne Josef Barth che è stato premiato per essere stato il primo cittadino di Bressanone ad aver conseguito per ben 50 volte consecutive l’attestato “Deutsches Sportabzeichen”. Si tratta di una prova sportiva nell’ambito della quale vengono testate qualità come le capacità motorie di base, resistenza, forza, velocità, coordinazione e capacità di nuoto. Il Sindaco Peter Brunner, l'assessore allo sport Andreas Jungmann e i rappresentanti del Comune hanno ringraziato gli atleti definendoli dei veri e propri ambasciatori della città. Lo sport è una scuola di vita, ha sottolineato Jungmann, che crea spirito di gruppo e amicizia, regala grandi emozioni ma insegna anche ad affrontare situazioni di crisi e sconfitte.

Anche Sven Hannawald e l'assessora provinciale allo sport Martha Stocker, nonché il presidente della federazione provinciale delle associazioni sportive Günther Andergassen hanno colto l'occasione per congratularsi con gli atleti per il loro successo.

Iscriviti alla newsletter